Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di piu leggi l'informativa sulla Privacy

Dati di riferimento:

Denominazione Ente:

ISTITUTO COMPRENSIVO - SAN GIOVANNI SUERGIU

Codice Univoco ufficio:

UFDRK5

Codice IPA:

istsc_caic824005

Nome dell’ufficio:

Uff_eFatturaPA

Cod. fisc. del servizio di F.E.:

81003550928

Indirizzi E-mail

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Posta PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Regione dell’ufficio:

Sardegna

Provincia dell’ufficio:

Carbonia Iglesias

Comune dell’ufficio:

San Giovanni Suergiu

Indirizzo dell’ufficio:

Via Gramsci n. 4/B

Cap dell’ufficio:

09010

Responsabile dell'Ente: Dirigente Scolastico reggente Prof.ssa Tiziana Meloni

Ai Fornitori di beni e/o  servizi (Ditte, Esperti, Associazioni)

Comunicazione ai sensi del decreto 3 aprile 2013 n. 55 “trasmissione e ricevimento della fattura elettronica”

Si informa che con il decreto 3 aprile 2013 n. 55, del Ministro dell’economia e delle finanze, entrato in vigore il 6 giugno 2013, è stato approvato il regolamento in materia di emissione, trasmissione e ricevimento della fattura elettronica, ai sensi dell’art.1, commi da 209 a 213, della legge 24 dicembre 2007, n. 244.

L’art. 1 comma 209 citato, dispone che “l’emissione, la trasmissione, la conservazione e l’archiviazione delle fatture emesse nei rapporti con le amministrazioni pubbliche, anche sotto forma di nota, conto, parcella e simili, deve essere effettuata esclusivamente in forma elettronica”.

In particolare tale obbligo riguarda anche il nostro Istituto. Ai sensi dell’art 6 comma 2 del regolamento, l’obbligo decorre dal 6 giugno 2014.

Da tale data i fornitori dovranno produrre, nei confronti di questa Istituzione scolastica, esclusivamente fatture elettroniche, nel rispetto delle specifiche tecniche reperibili sul sito www.fatturapa.gov.it.

Eventuali fatture ricevute dopo tale data, in formato non elettronico, dovranno essere restituite perché emesse in violazione di legge.

A tale fine si comunica che l’indice della PA ha attribuito a questa Istituzione il codice univoco dell’ufficio UFDRK5, che dovrà essere utilizzato quale riferimento in ogni comunicazione.

Decorrenza e obbligo

L’articolo 1, comma 210, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, dispone che “A decorrere dal termine di tre mesi dalla data di entrata in vigore del regolamento di cui al  comma 213, le amministrazioni e gli enti di cui al comma 209 non possono accettare fatture emesse o trasmesse in forma cartacea, nè possono procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, sino all’invio in forma elettronica”.

All’obbligo per i fornitori di emettere le fatture esclusivamente in formato elettronico a decorrere dal 6 giugno p.v. segue dunque, con decorrenza 6 settembre, l’obbligo per questa istituzione di rifiutare le fatture emesse con altre modalità, anche se predisposte antecedentemente al 6 giugno, accompagnato dal divieto a pagarle.

La circolare n. 1/2014 del dipartimento delle finanze chiarisce inoltre che qualora allo scadere del termine del 6 settembre p.v. questa Istituzione stia ancora processando fatture cartacee emesse prima dello scadere del termine del 6 giugno p.v., si dovrà portare a termine il relativo procedimento al fine di evitarne un ingiustificato aggravamento e nel rispetto della normativa sull’IVA.

Scadenziario della procedura:

Data

Fornitore

Istituzione scolastica

< 6 giugno

Emette fatture cartacee

Riceve, processa, paga fatture cartacee

≥ 6 giugno

< 6 settembre

Emette fatture elettroniche

Rifiuta fatture cartacee emesse il 6 giugno o dopo

≥ 6 settembre

Emette fatture elettroniche

Riceve, processa, paga fatture elettroniche

Processa, paga fatture cartacee emesse

prima del 6 giugno, purché ricevute prima del 6 settembre

Rifiuta fatture cartacee, anche se emesse prima del 6 giugno

Questa istituzione informa altresì che, nell’ambito delle procedure di acquisto effettuate tramite il mercato elettronico delle Pubbliche Amministrazioni (MEPA), il portale degli Acquisti in Rete del MEF curato dalla Consip rende loro disponibile, in via non onerosa, i servizi e gli strumenti di supporto di natura informatica in tema di generazione e gestione della fattura elettronica.

Si raccomanda altresì ai fornitori di inserire, all’interno delle fatture elettroniche, il CIG della relativa procedura di acquisto, al fine di rendere più facilmente identificabile ogni fattura.

Per qualsiasi comunicazione o chiarimento è possibile contattare il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi, Dott. Enrico Pitzalis